menu presentazione attivita homepage qualita contattaci homepage

 


Qualità - Strumenti di misura

FISCHERSCOPE® X-RAY
sistema XDL

Il FISCHERSCOPE® X-RAY sistema XDL misura lo spessore di qualsiasi riporto galvanico, determina la proporzione dei costituenti di un riporto in lega oppure analizza i materiali mediante il metodo della fluorescenza da raggi X secondo le norme DIN 50987 e ISO 3497.

La misura non è distruttiva, è rapida ed è eseguibile su una superficie di minima ampiezza.

La voluminosa cella con fessure laterali, il suo dispositivo di misura dall'alto e la grande flessibilità di posizionamento dei pezzi ne rendono estremamente agevole l'impiego. Su un PC separato è installato il software funzionante sotto Windows® 95. Il monitor a colori svolge la doppia funzione di visualizzazione delle misure e dei risultati, e la viusualizzazione del pezzo da misurare. Sono questi gli elementi e le caratteristiche visibili del FISCHERSCOPE® X-RAY sistema XDL.



Il sistema si avvale di un metodo totalmente nuovo per il calcolo degli spessori. Anche in presenza delle sembre più complesse combinazioni attuali, il sistema XDL può essere tarato in modo semplicissimo, addirittura senza campioni di riferimento, indicando previamente la precisione di misura. Il DCM (Distance Controlled Measurement), un metodo ingegnoso, corregge la taratura attraverso il controllo ottico della distanza di misura, semplificando al massimo la misura di pezzi a geometria complessa.

 

Il Software WinFTM
rappresenta l'elemento fondamentale del FISCHERSCOPE® X-RAY sistema XDL. Massima espressione della cosiddetta "deconvoluzione" degli spettri, il guadagno in precisione e in affidabilità non trova confronti rispetto a quello ottenibile con altri apparecchi normalmente in commercio. Sotto WinFTM, l'elaboratore simula ogni situazione fino a individuare il modello ottimale in funzione del segnale fisico ricevuto. Vengono così ad aprirsi campi applicativi finora inaccessibili.


--> videata del menu con immagine del pezzo

Semplicità di taratura

Il principale obiettivo di un utilizzatore è sempre la soluzione del proprio caso di misura con la massima semplicità ma con la certezza dell'affidabilità. WinFTM non è paragonabile al classico software FTM. Basta immettere gli elementi costitutivi del caso di misura (riporto, supporto, composizione) e l'apparecchio è già pronto per misurare.

Precisione di misura precalcolata

Ciò avviene a partire dagli elementi del caso di misura specifico e da uno spessore fittizio precedentemente immessi oppure, più semplicemente, partendo dalla misura effettuata su un campione. Tale criterio, spesso decisivo, viene direttamente calcolato da WinFTM sulla totalità del campo di misura fisicamente accessibile.


--> videata del menu con immagine del pezzo

Pezzi a geometria complessa

Semplicità e rapidità di misura. Il metodo DCM (Distance Controlled Measurement) opera in modo indipendente dalla distanza separando la sorgente di emissione del pezzo. Basta regolare l'ottica per visualizzare correttamente l'area di misura e WinFTM calcola tutti i parametri di correzione in modo da garantire l'attendibilità della misura (variazione d'intensità degli spettri).

Altri vantaggi decisivi di WinFTM

  • "Gira sotto Windows® 95"
  • Immagine nell'immagine: dati di misura, procedura da seguire e visualizzazione del pezzo sono raggruppati in un'unico quadro.
  • Banca di spettri: rende superflua la misura degli elementi puri.
  • Precalibratura teorica dell'installazione. Permette di misurare direttamente senza previa taratura.
  • Incremento della precisione di misura a partire da un numero ridotto di campioni, anche in casi complessi.
  • Autocompensazione delle derive. Assicura la stabilità dell'installazione nel tempo.
  • Completo programma di rappresentazione e valutazione degli spetti.
  • Esportazione dei dati su archivi interni od esterni tramite RS-232
Winftm_3.gif (35074 byte)
--> Il metodo DCM permette di misurare a varie distanze senza modificare la taratura. La messa a punto dell'ottica sull'area di misura basta per correggere il fattore di distanza sorgente pezzo.

COULOSCOPE®

 

couloscope.jpg (20920 byte)

For coulometric thickness measurement of metallic coatins

 

......with a versatile range of measuring stands and accessories:

V14 Universal Stand

V16 Measuring Stand

V17 Wire Measuring Stand

coulo_1.jpg (6476 byte)

Order No. L 01.02

coulo_2.jpg (11553 byte)

Order No. L 01.16

coulo_3.jpg (8295 byte)

Order No. L 01.07

Stand with built-in electrolyte agitator pump and slotted fixing plate with a universal clamping ball joint capable of hemispherical orientation. A lever lowers the test cell into position. Max. clearance: 80 mm above fixing plate; weight: 6.6 kg; dimensions: 230 x 330 x 270 mm. Simple stand with built-in electrolyte agitator pump. Specimen is placed on the baseplate and test cell lowered precisely into position by a lever mechanism. Max. clearance: 195 mm above baseplate; weight: 2.0 kg; dimensions: 170 x 270 x 260 mm. Stand with stainless steel reservoir, magnetic stirrer and wire clamping device which ensures reproducible deplating areas. Requires special program cards. Max. depth of immersion: 40 mm; weight: 1.2 kg; dimensions: 150 x 250 x 160 mm

Rotary fixture

Bottle rack

Chart Recorder

coulo_4.jpg (11668 byte)

Order No. L 01.02.20

coulo_5.jpg (10568 byte)

Order No. L 01.02.07

coulo_6.jpg (7976 byte)

Order No. L 02.03

Locks onto V14 fixing plate for rapid and reproducible positioning of screws and bolts. 15 measuring stations: 8 at 2 mm dia., the rest at 2, 2.2, 2.6, 2.9, 3.5, 3.9 and 4.2 mm dia. Each station has a click-stop.

Provides storage space for up to 12x100 ml electrolyte bottles as well as 3 spare test cells.  

Vice and Fittings
Order No. L 01.02.06
For use with v14 and v16 stand

ERVOGOR M chart recorder provides voltage-time diagram with timing pulse for evaluation of critical coatings.

Printer F3500
Order No. K 02.03
Provides numerical record of thickness with serial no..